1704714736479096
SPIAGGIA CIAMMARITA OVEST - TRAPPETO (PALERMO) SICILY

Place in

I templi di Agrigento

Il Parco, ampio circa 1300 ettari conserva un patrimonio monumentale e paesaggistico che comprende i resti dell’antica città di Akragas. Nella Valle dei Templi, dichiarata nel 1997 dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, si trova uno dei maggiori complessi archeologici del Mediterraneo.

Selinunte

Il parco archeologico di Selinunte ha un’estensione di circa 40 ettari e si suddivide nelle seguenti aree: La collina Gàggera (con il santuario della Malophòros), L’acropoli (al centro, con templi e fortificazioni), La collina Manuzza, La collina orientale (con altri templi), Le necropoli.

Segesta

La vecchia città sorge sul Monte Barbaro ad una decina di chilometri da Alcamo e da Castellammare del Golfo. Di particolare bellezza sono il tempio, in stile dorico, e il teatro, in parte scavato nella roccia della collina. Segesta fu una delle principali città degli Elimi, provenienti da Troia.

Riserva dello Zingaro

Partendo da Scopello il sentiero della riserva si estende per circa 7 km arrivando a San Vito lo Capo passando per un piccolo museo Naturalistico e incontrando durante il percorso diverse calette (piccole spiagge) dove sostare e fare un bagno in uno dei mari più belli e cristallini dell’intera isola.

Palermo

Città greca e romana, capitale araba, terra di conquista per normanni, svevi, francesi e spagnoli. Una vera perla nel mediterraneo, maggiori luoghi di attrazione storica sono: Cattedrale di Palermo, Chiesa della Martorana, Palazzo dei normanni, le catacombe, Cattedrale di Monreale.

Trapani

Le origini di Trapani hanno uno sfondo mitologico: una falce caduta a Cerere mutata in lingua di terra ha dato vita ad una città detta Drepanon (“falce”). La città è stata fondata dagli Elimi prima della caduta di Troia. Ad unirsi agli Elimi sono prima i Sicani ed i Fenici provenienti da Cartagine.

Cefalù

Il paese ha origini antiche, venne fondato intorno al IV sec. a.C. dai Greci che la chiamarono Kefaloidion, e la usarono come avamposto fortificato, data la sua posizione strategica. In epoca ellenico-romana la città venne dotata di mura. Avvolta da un mare limpido tra i più frequentati dai turisti.

Monreale

Posta sopra Palermo, la città è divenuta famosa grazie al suo imponente Duomo, Monreale è una delle mete turistiche più conosciute al mondo, la città fu costruita per motivi politici, in una posizione prestigiosa che assicurava agli abitanti sicurezza e difesa oltre che il dominio simbolico.

Dove andare al mare in Sicilia?

Il problema di dove andare al mare in Sicilia è presto risolto se alle tue vacanze al mare intendi associare anche escursioni nei luoghi più interessanti della Sicilia Occidentale. Se hai preso la tua casa vacanze a Trappeto e hai la tua sdraio e ombrellone al Lido PamPam, sulla spiaggia a Trappeto, è facile raggiungere tutte le località più importanti della provincia di Palermo e Trapani, sia naturalistiche, sia architettoniche perché Trappeto è al centro del Golfo di Castellammare, tra le più belle località da scegliere per andare al mare in Sicilia. A pochi chilometri da Trappeto, verso Trapani, c’è Scopello, un’antica Tonnara incastonata tra 2 meravigliosi faraglioni. Più avanti c’è lo Zingaro, la prima riserva naturale orientata della Sicilia. Continuando sulla A29, dir. Trapani, c’è Segesta, con il Teatro e il suo Tempio tra i meglio conservati d’Europa. Poi c’è Palermo a 30 chilometri da Trappeto, e il suo percorso Arabo Normanno riconosciuto dall’Unesco. Se poi vuoi davvero visitare luoghi storici quasi sconosciuti ai più, ti consiglio 2 siti imperdibili, il sito dell’antica città di Jetas, sul monte Jato, e il più vicino e raggiungibile Castello di Carini, luogo di un impressionante delitto di una giovane baronessa uccisa dal padre il 4 dicembre del 1563. Infine, per una passeggiata serale estiva ti consiglio Castellammare del Golfo e Terrasini, a scelta. Entrambi sul Golfo di Castellammare, il primo si trova in direzione Trapani, l’altro in direzione Palermo